Phishing uguale truffa!

Pubblicità

Anche in situazioni di allerta come quella che stiamo vivendo in questo periodo, possono diffondersi pratiche di frode informatica, come il Phishing, che sfruttano l’emotività e la sensibilità degli utenti su temi specifici.

Cos’è il phishing?

È un tipo di frode che consiste nel tentativo di carpire informazioni personali degli utenti (es. dati delle Carte di credito / Codici di accesso ai servizi di Home Banking, password, indirizzi email), tramite l’invio di messaggi contraffatti, apparentemente provenienti da soggetti affidabili (es. la banca). Questi messaggi, in genere email, ma talvolta anche telefonate, SMS e social network, invitano a collegarsi al sito della banca, tramite un link contenuto nel messaggio e/o allegati con Virus e Malware, per verificare o lasciare dati riservati. In realtà, il sito in cui si atterra è un sito pirata, una copia di quello ufficiale e l’obiettivo è quello di appropriarsi dei dati per utilizzarli illegalmente.

Le armi di difesa degli utenti contro questa forma di truffa informatica si basano tutte (o quasi) sul buon senso.

Prima di tutto bisogna pensare che un’istituzione seria non chiederà mai i dati personali di un utente tramite email.

Come difenderti dal phishing

  • Presta molta attenzione alle chiamate telefoniche ed ai messaggi ricevuti, in particolare se provenienti da mittenti sconosciuti o non abituali, che utilizzano toni intimidatori e invitano a fornire codici segreti o dati personali con urgenza.
  • Se ricevi una richiesta o una comunicazione insolita/anomala non aprire allegati o cliccare su eventuali link presenti nel messaggio senza aver prima verificato la fonte (ad esempio, richiesta di conferma al presunto mittente del messaggio ricevuto – anche l’indirizzo del mittente che appare nel messaggio, infatti, potrebbe essere stato falsificato dai truffatori).

Non abboccate!

 

Lascia un commento