Sony PXW-Z150

Pubblicità

Pronto a riprendere qualsiasi tipo di scenario, il camcorder portatile professionale PXW-Z150 di Sony offre una straordinaria qualità dell’immagine 4K, il workflow Instant HDR, slow motion Full HD HFR a 120 fps e impostazioni di rete avanzate integrate per lo streaming live e il workflow wireless.

Prestazioni di imaging rivoluzionarie

Lo Z150 è il primo camcorder professionale a essere dotato del sensore dell’immagine CMOS a strati da 1″. Questa innovazione nell’integrazione del sensore garantisce una lettura 2 volte più veloce rispetto al sensore da 1″ tradizionale, per un effetto slow motion a 120 fps straordinario in Full HD e spettacolare registrazione 4K. La lettura completa dei pixel realizza tutto il potenziale dell’ampio sensore da 1″, senza il pixel binning o la perdita di linee all’origine degli effetti moiré.

L’ampio sensore da 1″ è inoltre più luminoso, offre una risoluzione maggiore e un bokeh dalla profondità di campo più ridotta, per creare bellissime immagini di qualità cinematografica che ispireranno e sorprenderanno i clienti.

Straordinarie immagini 4K HDR

In termini di riprese, lo Z150 rappresenta un passo avanti nella sua categoria grazie alla risoluzione 4K QFHD (3840 x 2160) che utilizza l’avanzato codec XAVC Long GOP 100 Mbps, per prestazioni 4K di qualità davvero cinematografica. I contenuti HDR (High Dynamic Range) 4K sono anche supportati con il workflow basato su file HLG (Hybrid Log-Gamma), per immagini straordinarie con una gamma di colori ampia.* Per una qualità delle immagini massima, lo Z150 offre una straordinaria ottica zoom da 12x che assicura risoluzione e contrasto elevati su tutta l’inquadratura. L’avanzata funzione Clear Image Zoom di Sony raddoppia l’ingrandimento fino a 18x, per riprese in 4K QFHD e 24x in HD che sfruttano appieno le potenzialità dell’ampio sensore a strati da 1″ dello Z150.

Prestazioni di imaging rivoluzionarie con Exmor RS

Per offrire prestazioni di imaging senza precedenti in un camcorder compatto, Sony ha sviluppato il primo sensore dell’immagine CMOS a strati da 1″ al mondo per applicazioni video professionali. La doppia velocità di lettura, rispetto ai sensori tradizionali da 1″, permette di acquisire splendide immagini Full HD in slow motion 5x e fino a 120 fps e video 4K ad alta risoluzione con lettura completa dei pixel senza binning.

L’ampio sensore da 1″ e da 20 megapixel* del camcorder Z150 offre bassa rumorosità e sfocature ridotte, grazie alla maggiore quantità di luce che riesce a raggiungere il sensore, per assicurare immagini nitide e stabili anche in condizioni di scarsa luminosità con un’illuminazione minima di 1,7 lux**. Inoltre, le grandi dimensioni del sensore consentono di ottenere una splendida sfocatura dello sfondo (bokeh), per concentrarsi sul soggetto principale mettendo fuori fuoco il resto dell’immagine.

Workflow Instant HDR

Riprendi, effettua l’editing e visualizza contenuti HDR in HLG senza bisogno di ulteriori operazioni di colour grading. Al crescere delle esigenze relative all’HDR, le piattaforme e i professionisti video Internet che si occupano di produzione di contenuti corporate e di eventi prestano sempre maggiore attenzione al valore aggiunto offerto dall’HDR. I contenuti devono essere creati rapidamente e senza compromessi in termini di espressività e qualità. Per rispondere a questa esigenza, il PXW-Z90 offre la registrazione HLG (Hybrid Log-Gamma), per workflow semplificati basati su file, raggiungendo la qualità dell’immagine dell’HDR. Questo workflow semplificato consente la ripresa, l’editing e la visualizzazione di contenuti HDR in HLG, senza dover investire troppo tempo nelle attività di post-produzione o in ulteriori operazioni di color grading.

Slow motion continuaa 120 fps

Le riprese in High Frame Rate possono trasformare un’azione banale in una danza in slow motion, e lo Z150 è in grado di offrire fino a 120 fps in Full HD, per uno slow motion massimo di 5x. Non è necessario scendere a compromessi in termini di bit di profondità e non si crea l’indesiderato effetto di “windowing” del sensore, pertanto non sono visibili ritagli né perdite nell’angolazione.